La comodità della nave, direzione Durazzo!

Finite le tutte le festività natalizie, tra cenone di Natale e i fuochi d’artificio di Capodanno, magari c’è chi le ha trascorse nelle mete più calde a godersi il sole dei tropici lontano dal freddo e il gelo della neve che ha colpito proprio il giorno della vigilia di Capodanno, il nostro paese, posandosi anche di qualche centimetro al sud, sulle città del sole, famose per il caldo e il bel tempo, facendo diventare l’Italia uno stivale bianco, ma di tendenza ;).
Passata anche l’epifania, si torna alla vita di tutti i giorni, i giovani ritornano a studiare a scuola e quelli un po’ più grandi ripartono a lavorare, ricordando i circa quindici giorni di feste appena trascorsi, fantastici per la loro lunga durata, ma difficili e complicati da lasciare andare e riprendere la monotonia e la routine di tutti i giorni, pensando già alle prossime feste per trascorrere dei nuovi giorni di festa, in famiglia o in compagnia di amici.
Ma non per tutti le vacanze sono finite, magari per piacere o per lavoro sono ancora in viaggio tra sbarchi e imbarchi di aerei, per andare o tornare da qualche meta lontana da casa propria, magari molto lontana da costringere il viaggiatore a fare un lunghissimo viaggio di ore ed ore, fare scali, limitarsi con i bagagli e portato a rispettare le norme e misure stabilite da ogni singola compagnia aerea, e farle incastrare tra loro visto che molto spesso capiti che chi è in viaggio è obbligato a fare uno o più scali per arrivare alla meta desiderata. È, invece, comodo e molto più efficace un viaggio in nave o traghetto, utile soprattutto perché il viaggiatore non è costretto a rispettare un peso minimo e specifico, può partire in auto e una volta arrivati al porto può tranquillamente partire senza dover aspettare e sperare nell’arrivo di un taxi.
Tra le tante tratte utili per i navigatori una veramente comoda e ottima è il collegamento con il nord Italia e Durazzo in Albania, da tutte le regioni dell’Italia settentrionale possono arrivare in Albania senza dover prendere un aereo ed evitare, così, scali e tutte le altre limitazioni che un volo comprende, semplicemente, arrivando in treno o in auto, ci si può imbarcare nel porto di Trieste, con tutto ciò di cui si ha bisogno, dalle illimitate valigie, senza pagare more o altro, e addirittura si ci si può imbarcare con la stessa auto con cui si è arrivati al porto, evitando, così, di pagare spese aggiuntive di parcheggio per tutta la durata della permanenza fuori città, e vogliamo mettere anche la comodità di arrivare al porto e partire subito con l’auto senza dover sperare nell’arrivo di un taxi e avere altre spese di trasporto per ogni piccolo o grande spostamento giornaliero.