Archivi categoria: Certificazione energetica

Affidati ad uno studio di professionisti

Mi sono rivolta ad uno studio di professionisti abilitati al rilascio di certificazione energetica circa tre anni fa, lo studio tecnico Lombardi  in occasione dell’alienazione di un immobile di cui ero proprietaria. In realtà, si tratta di un documento di cui dal 2012 bisogna dotarsi obbligatoriamente per legge se si vuole vendere casa, ma, pur sapendone molto poco all’epoca, ho riscontrato una serie di vantaggi.
L’APE, o attestato di prestazione energetica, è un documento che dichiara a quale classe energetica appartiene un immobile. Le classi energetiche, stabilite dall’Unione Europea, sono otto e identificano l’efficienza energetica di un immobile, ovvero la sua capacità di sfruttare l’energia per garantire determinate prestazioni. Se le prestazioni energetiche di un immobile sono alte i consumi saranno più bassi e gli sprechi saranno minori, oltre che più basso l’impatto ambientale. L’appartenenza ad una classe energetica alta certifica che i rendimenti di un’abitazione sono migliori, il che consente ai potenziali acquirenti di prevedere che costo delle bollette energetiche sarà più basso.L’aspetto più conveniente della Certificazione energetica consiste nel fatto che, a seguito di un esame tecnico dettagliato da parte del certificatore, vengono indicati anche gli eventuali interventi di riqualificazione della struttura che potrebbero migliorarne l’efficienza energetica, aumentando il risparmio e dunque il valore dell’immobile. In effetti, dopo aver messo in atto alcuni interventi di ristrutturazione suggeriti dall’agenzia a cui mi sono rivolta, che hanno interessato prevalentemente l’impianto di riscaldamento, il valore della mia abitazione è aumentato e ho potuto venderla ad un prezzo più alto. Inoltre, alcuni interventi di riqualificazione energetica rientrano nel regime di sgravi fiscali previsto dalla normativa vigente per promuovere l’efficienza energetica e aumentare il valore degli immobili a basso impatto ambientale.

L’esame tecnico dell’abitazione da parte del certificazione si svolge in loco (diffidate di chi vi chiede solo documenti e non si reca fisicamente presso la vostra abitazione) e prende in considerazione una serie di elementi quali geolocalizzazione dell’immobile, esposizione alla luce, materiali di costruzione, età, etc. Il certificatore è un professionista esperto in grado di effettuare valutazioni tecniche (in genere un ingegnere, un architetto o geometra), e dunque può stabilire il prezzo del servizio prestato, che normalmente oscilla tra i 150 e i 200€ per un’abitazione urbana, almeno stando alle informazioni che ho raccolto prima di decidere a chi affidarmi. Si tratta comunque di un prezzo accessibile per un servizio che consente notevoli vantaggi sia a chi vende sia a chi acquista, oltre che all’ambiente.